LA VERA STORIA DELL’OTELLO DI SHAKESPEARE SI SVELA A SACILE PER LA SETTIMANA DELLA CULTURA

domenica 19 aprile la presentazione del recente saggio di Antonella Favaro, con reading e musica d’occasione


630_othello_micromosaic2b

Chi era veramente “il Moro di Venezia”? Si tratta solo di un’invenzione letteraria oppure nasconde qualche riferimento storico più preciso? A queste domande, che da alcuni secoli continuano a sollecitare ed appassionare studiosi di tutte le latitudini, tenterà di dare una risposta l’incontro organizzato la mattina di domenica 19 aprile a Sacile dal Piccolo Teatro in occasione della Settimana della Cultura promossa dal Comune insieme alla Provincia di Pordenone, sotto il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Continua a leggere...

IL PICCOLO TEATRO INCONTRA L'ARTE E LA POESIA

Speciale appuntamento con l'arte e la poesia venerdì 20 aprile a Sacile, nell'ambito della Settimana della Cultura.


Segni Particolari
Nel salone delle feste di Palazzo Ragazzoni alle ore 18 sarà presentato il libro di Antonio Di Foggia "Segni particolari" (di una poesia in ascolto), presentato da Enzo Santese insieme a Giovanna Calvo Di Ronco, con la partecipazione del musicista Remo Anzonvino e la voce recitante di Patrizia Modolo.
La serata, rinviata dallo scorso febbraio causa un'imprevista indisponibilità dell'autore, è organizzata grazie alla disponibilità dell'Assessorato alla Cultura del Comune e della Biblioteca Civica, in sinergia con l'Ute di Sacile e AltoLivenza, che condivide con il Piccolo Teatro la promozione dell'evento.

In concomitanza con l'incontro letterario, sarà possibile anche visitare la mostra del pittore Leo Taffarelli, le cui opere resteranno esposte nella stessa sede fino al 4 maggio. Alcune delle sue creazioni sono state infatti inserite nel volume del prof. Di Foggia, come ideale commento artistico alle sue pagine poetiche.
La partecipazione è ad ingresso libero. Info anche nello spazio web del Comune di Sacile: http://www.comune.sacile.pn.it/

LA MEMORIA DELLA SHOAH E IL RICORDO DEGLI ESULI ISTRIANI

La Memoria della Shoah e il Ricordo degli esuli istriani hanno commosso il pubblico e gli studenti.


Elsa Fonda - La cresta sulla zampa

Successo a Sacile per le giornate di commemorazione organizzate dal Piccolo Teatro e dall’Amministrazione comunale.


Le giornate della memoria

Commozione, ricordo e partecipazione hanno segnato a Sacile i due anniversari commemorativi della nostra storia più recente che il Piccolo Teatro Città di Sacile e l’Amministrazione comunale hanno voluto celebrare con due appuntamenti molto apprezzati e sentiti. La Memoria della Shoah è stata sottolineata lo scorso 27 gennaio dalle letture in piazza, sotto la Loggia del Municipio, dove gli attori della Compagnia sacilese hanno dato voce agli “scottati”, ovvero i sopravvissuti all’OlocaustoContinua a leggere...

UNA STORIA ISTRIANA A SACILE PER IL GIORNO DEL RICORDO

sabato 12 febbraio l’attrice Elsa Fonda presenta il suo romanzo autobiografico “La cresta sulla zampa”, ospite del Comune e del Piccolo Teatro

Vedi la pagina dedicata

IL PICCOLO TEATRO CELEBRA A SACILE IL “GIORNO DELLA MEMORIA”

giovedì 27 gennaio alle ore 18.00 in oltre 30 città italiane il teatro darà voce alle storie dei sopravvissuti alla Shoah
per non dimenticare

Irit Amiel

Da sinistra: Irit Amiel e la traduttrice Marzena Borejczuk - © Giovanni Cavulli
credits: www.kellereditore.it

Più di 35 compagnie teatrali in Italia, tra le quali una radiofonica, hanno deciso di partecipare alla iniziativa Memoria in piazza, lanciata dalla Compagnia dell'Attimo di Rovereto (Trento) per onorare il “Giorno della Memoria”. Tra i gruppi coinvolti anche il Piccolo Teatro Città di Sacile, che il prossimo 27 gennaio parteciperà a questa originale rete culturale promossa sul territorio nazionale con l'appoggio di diverse Istituzioni e il coinvolgimento di media e Associazioni locali. Alle ore 18 dunque

Continua a leggere...

"60 DI QUESTE BARUFFE" - LA PUBBLICAZIONE

giro del mondo (o quasi)
in 60 repliche de “Le baruffe chiozzotte”
con il Piccolo Teatro Città di Sacile



Una pubblicazione fotografica, un piccolo “libro-ricordo” per fissare nella memoria alcuni tra i momenti più belli vissuti sul palcoscenico, dietro le quinte e – perché no? – anche in platea, durante le 60 repliche del capolavoro di Goldoni, in repertorio dal marzo del 2000. Questo è il link alla pagina dedicata.

60 DI QUESTE “BARUFFE”!

Le 60 repliche dell’allestimento del Piccolo Teatro sono state festeggiate durante la IX edizione della rassegna “SCENARIO”, conclusa al Teatro Ruffo di Sacile lo scorso 30 novembre. Un libro-ricordo ne ripercorre la storia per immagini.



“Scenario”, l’ormai “storica” rassegna organizzata dal Piccolo Teatro Città Sacile nel locale teatro Ruffo, ha recentemente concluso la sua IX edizione con un’ottima partecipazione di pubblico e un alto gradimento degli spettacoli proposti, sia per il cartellone serale (con una media di 200 spettatori a serata) sia per quello pomeridiano, che ha fatto registrare una sala gremita di bambini e famiglie a tutti gli appuntamentiContinua a leggere...

Pubblicazione "LE PAROLE TRA NOI SINCERE"

A conclusione del percorso di laboratorio e spettacolo condotto da Elsa Fonda, il Piccolo Tetaro ha raccolto i testi prodotti dal gruppo di poeti/attori in una pubblicazione dal titolo “Le parole tra noi sincere”.

Quanti fossero interessati ad averne una copia (a fronte di una piccola offerta), possono rivolgersi ai recapiti del Piccolo Teatro o alla Biblioteca Civica di Sacile. Il ricavato sarà destinato a favore dell’iniziativa di solidarietà lanciata da Scenario 2004: “adotta uno scolaro”.

Ho voluto intitolare questa pubblicazione “LE PAROLE TRA NOI SINCERE” dopo aver riletto con attenzione i testi prodotti dagli autori che hanno partecipato al Laboratorio “Scrivere per Leggere” e allo spettacolo “Parole in palcoscenico”, due appuntamenti promossi dal Piccolo Teatro Città di Sacile all’interno di un nuovo filone di formazione e cultura teatrale dal titolo “Strumento Voce”, inaugurato nel 2003 grazie alla fortunata collaborazione con una grande professionista qual è Elsa Fonda.
Mi sembra infatti che l’ “onestà” intellettuale e la “sincerità” emotiva siano state fondamentali per la riuscita di queste due iniziative, che abbiamo voluto per questo riunire all’interno di un volume che avesse un valore di testimonianza e di scoperta.
Invero, sia gli autori che hanno “prestato” le loro creazioni per lo spettacolo del 2003, sia gli interpreti/autori di quest’ultimo percorso hanno saputo mettere a nudo la propria anima e dar voce con grande intensità alle emozioni e ai pensieri propri ed altrui, immedesimandosi fino in fondo con le immagini, i sentimenti, le riflessioni fissate sulla carta e poi tradotte in voci e suoni sul palcoscenico.
Ed ecco quindi il “valore di testimonianza e di scoperta” di questa pubblicazione, ovvero un modo per rendere visibile quel patrimonio di voci  e parole – “scritte” o “lette” che siano – che spesso si nasconde dietro alla quotidianità del lavoro o della famiglia e che raramente trova spazio per mettersi in luce.
Noi crediamo invece che questa sia una ricchezza che non può andare dispersa, ma che deve essere aiutata e coltivata come risorsa intellettuale, educativa e – perché no – “ri-creativa” a vantaggio del singolo e della comunità, sia quella dei cultori del genere letterario o teatrale, sia quella cittadina.
Per questo il Piccolo Teatro si è fatto promotore di questa nuova iniziativa culturale, che ha trovato immediatamente il sostegno dell’Amministrazione Comunale e della Provincia di Pordenone, oltre al felice connubio con la solidarietà del progetto “adotta uno scolaro” lanciato dalla Rassegna teatrale “Scenario”, che idealmente qui si conclude.
La nostra speranza e il nostro augurio a tutti è di proseguire con sempre rinnovata convinzione sulla strada delle proprie passioni ed intuizioni, per poter trovare ancora, tra noi, “parole sincere”.

Chiara Mutton

Presidente del Piccolo Teatro Città di Sacile
© 2017 Piccolo Teatro Città di Sacile