“PICCORAGI” PLURIPREMIATI AL FESTIVAL TEATRALE DI GORIZIA

Il Piccolo Teatro di Sacile e la compagnia francese de I Coragi ottengono la piazza d’onore alla XVII edizione del Festival Internazionale “Castello di Gorizia”
Per le “Barouffe à Chioggia” anche un premio speciale della giuria



Grande soddisfazione in riva al Livenza e in Francia per i riconoscimenti ottenuti sabato a Gorizia in occasione della serata finale del Festival internazionale “Castello di Gorizia”, dove il Piccolo Teatro e “I Coragi” avevano rappresentato meno di un mese fa la loro versione bilingue delle “Baruffe chiozzotte” (ovvero “Barouffe à Chioggia”) durante la tournée regionale dedicata al tricentenario della nascita di Carlo Goldoni.

I “Piccoragi” alla loro prima partecipazione al festival (che ha selezionato 8 compagnie su oltre 100 domande pervenute da tutta Italia, oltre ai gruppi stranieri) hanno infatti ottenuto il secondo posto assoluto, oltre ad un premio speciale voluto dalla giuria del festival per sottolineare il grande lavoro di regia e drammaturgia necessario per realizzare lo spettacolo e l’altissimo valore culturale dell’operazione “che evidenzia” – come recita nella motivazione del premio - “le straordinarie potenzialità del Teatro come valido strumento di relazione interculturale”.
Proprio i due registi della commedia, Flavio Rover e Daniel Cazenave-Gassiot sono stati infatti non a caso inseriti anche nella rosa delle “nomination” del premio dedicato alla categoria, poi conquistato da Umberto Marino, regista della Compagnia del Pierrot di Napoli, vincitrice anche del Festival con la commedia di Ray Cooney “Taxi a due piazze”.
Prestigiosa e importante la giuria del Festival, che quest’anno ha presentato un cartellone di spettacoli di altissimo livello, come ha sottolineato il suo Presidente Paolo Quazzolo, docente di Storia del Teatro all'Università di Trieste, coadiuvato nella difficile scelta di un verdetto (molto combattuto) da un gruppo di giurati di grande esperienza e professionalità: l'attrice Mariella Terragni, l'attore e regista Giorgio Amodeo, il presidente dell'Associazione Teatrale Friulana, Renzo Lavia, l'autore teatrale e regista Marino Zanetti, l'attrice Mariolina De Feo, l'attore e regista Danilo D'Olivo e l'attrice e vicepresidente del Terzo Teatro di Gorizia (organizzatore del festival), Antonella D'Addato.
Grande ovviamente la soddisfazione delle due Compagnia per essere riuscite a portare questo originalissimo spettacolo su uno dei palcoscenici più importanti del teatro amatoriale italiano, ottenendone un’attestazione di stima non solo per il livello artistico ottenuto in scena, ma anche per lavoro di ricerca e montaggio drammaturgico, oltre che di regia, che ha portato a questo risultato.
Un risultato che premia il lavoro di tutto il gruppo dei Piccoragi, attori, tecnici, registi e quanti, anche tra le istituzioni, hanno sostenuto e incoraggiato questo progetto internazionale che, dopo molte serate di fronte al pubblico italiano e francese, ottiene ora anche un riconoscimento ufficiale da una giuria di esperti e professionisti del teatro.

E dopo i premi di Gorizia, il gruppo è già al lavoro per programmare il prossimo incontro in palcoscenico, che dovrebbe avvenire in Francia già nella primavera del 2008.

© 2018 Piccolo Teatro Città di Sacile