LA 50^ REPLICA DE "LE BARUFFE"

Per il Piccolo Teatro, il 2004 si è aperto subito con evento importante: la festa per la cinquantesima replica delle goldoniane "Baruffe chiozzotte", in scena ininterrottamente dal marzo del 2000 da Vicenza a Trieste, dalle province di Treviso e Venezia alle terre del Friuli, dall’Istria alla Francia.
Questo importante traguardo è stato raggiunto in occasione del doppio appuntamento di Conegliano, nell’ambito della tradizionale Rassegna teatrale promossa al Centro Culturale “Dina Orsi” ai primi di gennaio. Grande la soddisfazione di tutto il gruppo, dagli attori ai tecnici al Consiglio direttivo, che sono stati invitati a raccontare al loro esperienza attraverso i microfoni di Radio Palazzo Carli per iniziativa della professoressa Maria Grazia Sartori.
Nell’intervista, che è andata in onda martedì 10 febbraio (e in replica venerdì 13 febbraio) all’interno del programma “Leggendo, recitando”, si è potuto ascoltare, dalla viva voce dei protagonisti, il racconto di questa bella avventura, insieme a qualche retroscena dell’allestimento e di ciò che succede dietro le quinte della commedia.
Oltre alla presidente Chiara Mutton e al regista Flavio Rover, che hanno ripercorso per gli ascoltatori di Radio Palazzo Carli i momenti salienti dell’allestimento e del percorso delle “Baruffe” (la scelta del testo e del cast, le difficoltà e le soddisfazioni, l’emozione delle serate più importanti), alcuni attori hanno dato voce voce ai loro ricordi ed anche ad alcune brevi scene di questa commedia corale, in cui tutti i personaggi hanno uguale perso e valore.
“Ci sembrava giusto festeggiare” dice la Presidente della Compagnia sacilese “e abbiamo accolto perciò con grande gioia l’invito di Radio palazzo Carli, che ancora una volta ringraziamo per lo spazio che da sempre dedica al nostro lavoro, oltre a ricordare l’affetto con il quale molti dei suoi ascoltatori ci seguono”.
L’intervista radiofonica ha riscosso infatti un notevole successo, tanto che si sta pensando a un “bis” con altre voci e scene tratte della commedia. Questo avvenimento segue la grande festa organizzata per tutto il gruppo del Piccolo Teatro impegnato da quasi quattro anni nelle “Baruffe”: “attori, tecnici e collaboratori ai quali va il nostro più sentito grazie e l’augurio di altri traguardi da vivere insieme” continua il Presidente Mutton.
“E’ un grande risultato” conferma il regista Flavio Rover “raggiunto grazie a un lavoro che ha vinto molti premi in Rassegne e festival importanti, a cominciare dallo Schiofestival, nel quale due nostri attori hanno avuto il primo premio nella loro categoria mentre la commedia si è piazzata al secondo posto assoluto per il gradimento del pubblico. Una bella soddisfazione per chi, come noi, pur non essendo “chioggiotto doc” ha saputo ricreare la parlata e il clima voluti da Goldoni per questo testo davvero intramontabile”.
E dopo la festa per una commedia consolidata, seguirà presto il debutto di un nuovo spettacolo, in programma venerdì 26 marzo al Teatro Ruffo: questa volta il Piccolo Teatro si misura con il genere comico-brillante del vaudeville per un testo dal titolo già accattivante: “Le sorprese del divorzio” di A. Bisson e A. Mars, in versione mista italiano-veneziano a cura proprio della Compagnia sacilese.
© 2018 Piccolo Teatro Città di Sacile