“BARUFFE CHIOZZOTTE”, vitalità straripante ad Aurisina

Festival: Tanti applausi per il Piccolo Teatro Città di Sacile
TRIESTE – Brillante debutto del Festival internazionale “Ave Ninchi” in formato estivo nell’ambito delle serate “Sotto le stelle” promosse dal Comune di Duino Aurisina. Nel contenitore della piazza del Municipio di Duino-Aurisina trasformata in palcoscenico le goldoniane “Baruffe chiozzotte”, restituite al loro ambiente più naturale, sono passate agilmente da Chioggia al Carso con la mediazione di una delle compagnie amatoriali più agguerrite e versatili della regione, quel Piccolo Teatro Città di Sacile che già qualche anno fa propose con successo un allestimento innovativo dello stesso testo in edizione bilingue italo-francese. Nell’attività ormai quarantennale della compagnia, sorta per continuare la traduzione dell’antica filodrammatica, questo testo goldoniano è diventato ormai una seconda pelle. Ogni particolare dell’accurata sceneggiatura, ogni espressione e intercalare dei personaggi, il naturale contrasto dei sentimenti s’inquadrano nel ritmo dell’autorevole regia di Flavio Rover che ha dato sapore e scorrevolezza alla parlata dialettale incorniciando degnamente lo spettacolo con musiche mozartiane. La vitalità universale delle “Baruffe” straripa fino contagiare anche gli abitanti del borgo carsico che, spettatori coinvolti e divertiti, commentano e applaudono ripetutamente a scena aperta.
E se Goldoni riesce sempre a parlare al cuore del pubblico anche l’iniziativa dell’Armonia di portar in piazza il teatro in dialetto veneto appare vincente… (Liliana Bamboschek, Il Piccolo – 17.7.2006)

Liliaba Bamboschek, Il Piccolo

© 2018 Piccolo Teatro Città di Sacile