INAUGURATA CON SUCCESSO A POLCENIGO LA NUOVA EDIZIONE DI “A TAVOLA CON” DEL PICCOLO TEATRO DI SACILE - PROSSIMI DUE EVENTI IN PROGRAMMA NELLA CITTÀ DEL LIVENZA, OLTRE AD UNA SPECIALE ANTEPRIMA IN SLOVENIA

un pomeriggio di amarcord sui passi dell’Associazione e delle sue scelte artistiche, concluso da un programma musicale dedicato agli intrecci tra teatro e melodramma


prossimi due appuntamenti a Sacile: sabato 22 giugno si parla di Leonardo, con una speciale “anteprima” a Capodistria il 21, mentre il 29 giugno un omaggio ad Aquileia con il cibo protagonista, sulle mense degli antichi romani e nelle commedie di Plauto


644_50PiccoloSacile24_ph_Roberto-Giovetti

Inaugurato con successo sabato 15 giugno a Polcenigo il percorso “A Tavola con” che il Piccolo Teatro Città di Sacile dedica quest’anno al tema degli Anniversari, grazie al sostegno della Regione e della Fondazione Friuli e alla sinergia con l’Accademia Italiana della Cucina. E il primo incontro non poteva non partire dalla speciale ricorrenza che coinvolge proprio il Piccolo Teatro, che quest’anno compie 50 anni, essendo il suo Statuto datato 1969. Un excursus sulla storia artistica della Compagnia, le sue scelte di produzione teatrale, le modalità di messa in scena e di promozione è stato tracciato dalla presidente Chiara Mutton, scorrendo molte immagini tratte dall’archivio che l’Associazione ha potuto ricostruire capillarmente e digitalizzare grazie a due esposizioni realizzate nel 1996 e poi per il quarantennale del gruppo, nel 2009. Un modo per ricordare i molti attori, i tecnici (scenografi, macchinisti, ecc.) e i registi che hanno condotto il gruppo attraverso questi 50 anni di vita: da Odo e Fulvio Picco a Michelangelo Turozzi, Claudio Mocci e Flavio Rover, fino all’attuale collaborazione con Filippo Facca.

644_190615_tavola_con_anniversary_IMG_9087

Il pomeriggio, ospitato a Palazzo Salice-Scolari con la presenza del Sindaco Mario della Toffola e degli Assessori Anna Zanolin e Oliva Quaia, insieme al Vicesindaco di Sacile Alessandro Gasparotto, ha presentato anche la relazione di Erica Martin, Accademica della Cucina, che ha riletto 50 anni di menu accademici della Delegazione pordenonese per tracciare un profilo di gusti e mode culinarie del nostro territorio. La conclusione è stata lasciata alla musica, grazie ad un programma proposto appositamente per l’occasione dal soprano Francesca Paola Geretto accompagnata al pianoforte da Eddi De Nadai, che ha coordinato la proposta artistica, ovvero una serie di arie scelte da opere che il melodramma ha tratto da originali testi teatrali di grandi autori. La selezione ha toccato tra gli altri Shakespeare (“filtrato” da Arrigo Boito per Verdi), Eduardo De Filippo (autore lui stesso di una rilettura lirica di “Napoli milionaria”) e Carlo Goldoni, il cui “Campiello” fu rimesso in scena in forma musicale da E. Wolf-Ferrari, con un struggente aria dal titolo “Bondì Venessia cara”, applaudita come ideale conclusione dell’incontro, prima del taglio di una vera “torta di compleanno” che ha riunito tutti per brindare con i vini di Piera Martellozzo, partner del progetto.

644_190615_tavola_con_anniversary_IMG_9106

Prossime puntate della rassegna quelle che attendono il Piccolo Teatro a Sacile, per onorare altri due Anniversari: sabato 22 giugno a Palazzo Ragazzoni la dedica sarà per Leonardo, con la presenza dello storico del teatro Paolo Quazzolo, che proverà a ricostruire la grande macchina teatrale detta “La festa del Paradiso” messa in scena dall’artista a fine Quattrcento per i Duchi di Milano, e Émilie Cousin, maestra di Cucina in arrivo da Bordeaux grazie al gemellaggio con La Réole per parlare della tavola in Francia nell’epoca di Leonardo, argomento che proporrà in anteprima venerdì 21 a Capodistria, grazie alla collaborazione con l’Associazione di cultura francese Peter Martinc, insieme alla Delegazione accademica di Muggia-Capodistria, sempre su temi legati alla cucina del Rinascimento. Finale in omaggio ad Aquileia il 29 giugno ancora a Sacile nell’Ospitale di San Gregorio per parlare del cibo degli antichi romani, sulle mense ricostruite dagli archeologi o tra le pagine delle commedie di Plauto. 

Tutti gli incontri avranno inizio alle 18.00 con ingresso libero.
Per ulteriori informazioni vai alla pagina dedicata
© 2019 Piccolo Teatro Città di Sacile