L’ESTATE DEL PICCOLO TEATRO RADDOPPIA!

dal 28 giugno al 1 agosto due rassegne si intrecceranno nell’Alto Livenza, tra Sacile e l’area pedemontana: 
Sacile, Budoia, Polcenigo e Aviano le sedi degli eventi, con un cartellone di 10 appuntamenti tra teatro, conferenze artistico-gastronomiche, incontri, musica, reading e fotografia

644_Pigmalione

DOWNLOAD

Locandina (764 Kb)
Brochure (390 Kb)
Libretto (2,2 Mb)

Sarà un’estate “doppia” quella proposta dal Piccolo Teatro Città di Sacile, che si appresta a riaprire il sipario su una nuova stagione di eventi e spettacoli, intrecciando due percorsi già noti ed attesi dal pubblico dell’Alto Livenza: “Scenario d’Estate”, la rassegna teatrale en-plein-air tra Sacile e l’area pedemontana, e il format “A Tavola con…”, realizzato in sinergia con l’Accademia Italiana della Cucina, che quest’anno scoprirà usanze, culture, espressioni artistiche e gastronomiche della Belle Époque, concludendo il focus dedicato a questa speciale epoca storica, già avviato lungo la stagione invernale con eventi, spettacoli e incontri di formazione.
Dieci gli appuntamenti totali inseriti nel programma, che toccherà, oltre a Sacile, anche Budoia, Polcenigo ed Aviano, per una ricca kermesse tra teatro, performance musicali e a leggio, eventi di carattere artistico e divulgativo declinati in conferenze, incontri, mostre, degustazioni.
Principali enti partner e sostenitori del progetto i Comuni ospiti, insieme alla Fondazione Friuli attraverso il Bando Arti Sceniche, e la Regione Friuli Venezia Giulia, per la parte relativa proprio agli eventi divulgativi e culturali riuniti in un percorso dal titolo “Retro…Scenario”, che, sempre sulla scia della Belle Époque, proseguirà anche dopo l’estate con altre proposte di approfondimento.
Dal 28 giugno al 1 agosto il pubblico potrà dunque seguire sei spettacoli teatrali all’aperto (inizio alle 21.15), suddivisi tra Sacile, in Borgo San Gregorio, e l’area festeggiamenti di Budoia. Varie come sempre le proposte artistiche selezionate dal Piccolo Teatro, sempre nel segno del teatro brillante e d’autore: si comincia a Sacile il 28 giugno con il Teatro delle Lune di Montebelluna nella commedia “Chi ti ha detto che eri nudo”, divertente pochade di P. Benedetto Bertoli, quindi il 5 luglio il “Pigmalione” di Shaw del Terzo Teatro di Gorizia, saltato durante la Stagione invernale ed ora riproposto dalla Compagnia vincitrice dei Premi di Scenario 2017, infine il 12 luglio gli Amici di Cesco di San Donà di Piave con un classico del teatro veneto “Nissun va al monte” di Giacinto Gallina. Luglio prosegue quindi a Budoia, con il primo spettacolo già mercoledì 11 dal titolo “Il pretendente perfetto”, moderna pièce sull’amore via web, proposta dall’Ensemble Teatro di Vicenza, quindi il 18 luglio risate e batticuori con “De Amor e de altri strafanti” in parole e musica, con la scatenata verve di Giovanna Digito del Teatro delle Arance, ed infine un super-classico il 1 agosto con il capolavoro di Baricco “Novecento – la leggenda del pianista sull’oceano” nell’interpretazione del Teatro Fuori Rotta di Padova, con pianoforte dal vivo.
Quattro invece gli eventi da segnare in agenda per “A Tavola con la Belle Époque”, sempre in orario preserale: sabato 7 luglio a Palazzo Salice-Scolari di Polcenigo si parlerà di Moda e di Cucina francese di fine Ottocento, con la storia del celebre chef Auguste Escoffier, l’inventore della “brigata di cucina”, detto “Re dei cuochi e cuoco dei Re”, e finale in musica su arie della Belle Époque con il soprano Selena Colombera e il maestro Eddi De Nadai al pianoforteSabato 14 luglio a Sacile nell’Ospitale di San Gregorio sarà di scena la Mitteleuropa “fin-de-siècle”, con gli originali scorci di vita immortalati per le vie della città da un “Anonimo fotografo” triestino dei primi del Novecento, scoperti e pubblicati dal giornalista e fotografo Claudio Ernè, quindi una carrellata delle golosità culinarie dello stesso luogo e periodo presentate a cura dell’Accademia della Cucina, per finire con un reading di pagine tratte da “Le Maldobrìe”, celebri racconti umoristici ambientati “prima della Prima Guerra” e interpretati dagli attori de La Barcaccia di Trieste. Una selezione di alcune stampe tirate dalle lastre originali dell’Anonimo fotografo saranno quindi eccezionalmente in mostra nello spazio espositivo di Imaginario Gallery, con inaugurazione il 22 luglio e catalogo a disposizione degli appassionati. Ultimo evento di cultura e gastronomia, quello dedicato al Teatro tra Otto e Novecento e alle sperimentazioni, tra le quali l’arte e la Cucina Futurista: appuntamento a Villa Policreti di Aviano venerdì 20 luglio per approfondire curiosità e stravaganze insieme agli Accademici, e quindi godere di un evento speciale, ovvero una “Cena Futurista” (su prenotazione) con menu di testi e ricette liberamente interpretati dal “Manuale” edito nel 1932 da F.T. Marinetti e Fillìa, orchestrati dalla Compagnia del Piccolo Teatro.
Tutti gli eventi di “A Tavola con la Belle Époque” saranno inoltre accompagnati da aperitivi-degustazioni a tema, con la possibilità di finire la serata davvero “a tavola” in selezionati Ristoranti del territorio.
Le serate teatrali sono a pagamento (ingresso unico €5, gratuito fino a 12 anni), gli altri eventi ad ingresso libero (cene escluse).
Per info, orari e location vai alle pagine dedicate Scenario d’estate e A Tavola con La Belle Époque
© 2018 Piccolo Teatro Città di Sacile