PREMIO FAIN-VALDEMARIN

Il Piccolo Teatro vince a Romans d’Isonzo il premio Fain-Valdemarin

Un altro prestigioso riconoscimento va ad aggiungersi al nutrito curriculum del Piccolo Teatro Città di Sacile. Giovedì 17 febbraio infatti una delegazione della Compagnia sacilese, guidata dal regista Flavio Rover e dal presidente Chiara Mutton, ha partecipato alla serata finale di premiazione della Rassegna teatrale di Romans d’Isonzo dedicata a Maio Fain e Lucio Valdemarin.
Il pubblico delle 5 serate della Rassegna, che ha presentato diversi gruppi provenienti un po’ da tutta la regione, ha infatti decretato quale migliore Compagnia proprio il Piccolo Teatro, che aveva presentato la commedia “Tramassi per maridar ‘na puta”, il divertentissimo testo “tradotto” in veneziano dalla famosa commedia genovese portata al successo da Gilberto Govi.
Era poi la prima volta che il Piccolo Teatro saliva sul palco di Romans, che negli anni ha ospitato diversi gruppi prestigiosi della regione, spaziando dal teatro in friulano a quello in dialetto veneto e triestino. Gli organizzatori della manifestazione, il Circolo ACLI di Romans, l’Associazione culturale I Scussons e l’Amministrazione Comunale, hanno tenuto poi a sottolineare che la votazione del pubblico in favore della Compagnia liventina è stata quasi “bulgara”, con una media di 9,78 punti su 10. Molto apprezzati il ritmo e la qualità della recitazione, la scenografia e la dotazione tecnica, l’organizzazione generale del gruppo e, naturalmente, la regia dello spettacolo.
Nella foto, la delegazione del Piccolo Teatro presente alla serata di premiazione.
Leggi la recensione dello spettacolo del "Messaggero Veneto".

© 2019 Piccolo Teatro Città di Sacile